Temporary CFO

Professionisti del cambiamento e della salute aziendale

C’è una grande urgenza in moltissime aziende: quella di risolvere i problemi di gestione, senza stravolgere in modo traumatico gli assetti che si sono consolidati nel tempo.

In altre parole, abbiamo bisogno di fare dei cambiamenti, ma assicurandoci che questo accontenti tutti e non metta in difficoltà nessuno.

La brutta notizia è che, in moltissimi casi, non è possibile. Qualcuno non sarà contento, inizialmente. Ma, quando si fa un buon lavoro il vantaggio del cambiamento investe tutti, in azienda e, possiamo dire con sicurezza, anche fuori. Questo perché i cambiamenti di cui parliamo non riguardano noi in quanto individui, isolati dal contesto, ma riguardano un ecosistema che non è governato solo da metodi e processi, ma anche e soprattutto da relazioni.

Chi è e cosa fa il Temporary CFO in azienda
(e cosa non fa)

Quando uno dei nostri specialisti arriva in azienda non ti dice come devi spostare i mobili per rendere più accogliente l’ambiente. È un tecnico della gestione finanziaria, ma è anche un professionista del cambiamento. Questo significa che non arriverà nessuno a mettere sotto esame il tuo/vostro operato e la vostra gestione precedente.

Tantomeno avrai la percezione che “uno sconosciuto arrivato da lontano si sieda sulla poltrona più alta per dare ordini e comandare in casa tua”. Niente di più lontano da ciò che vedrai accadere nel concreto.

Ciò che accade, quando entriamo in un’azienda, è che ci mettiamo dalla parte dell’imprenditore, della direzione discretamente e con rispetto. Vestiamo i panni di un parente stretto che vuole mettere a disposizione dell’azienda di famiglia competenze, esperienze e il “saper fare” che ha accumulato nel corso del tempo. Perché desidera che l’azienda funzioni, come se fosse la sua.

Ascoltiamo, guardiamo e capiamo come funziona la tua organizzazione utilizzando occhiali diversi dai tuoi. In molti casi attraverso lenti di ingrandimento o microscopi che permettono di vedere dettagli che altri ignorano perché troppo impegnati con la routine o, più spesso, “perché abbiamo sempre fatto così”.

Una volta che questi dettagli sono chiari, che emergono le vulnerabilità agli occhi dello specialista, allora si propone una strategia che, per altro, passa sempre per i flussi di cassa e la gestione della liquidità, senza la quale, nessuna azienda può guardare al futuro.

Quanto durano le attività del Temporary CFO?

La domanda contiene già la risposta, in realtà: sono temporanee, ma è impossibile stabilirlo a priori, perché dipende dalla tipologia di interventi da fare e dalla loro entità. In alcuni casi si può trattare di alcune settimane, in altri di alcuni mesi. Ma quello che determina moltissimo la quantità del tempo che passiamo in un’azienda sono i tuoi obiettivi.

Si tratta di una ristrutturazione profonda? Oppure vuoi semplicemente razionalizzare e ottimizzare i processi di gestione? L’azienda si trova in uno stato definibile come “crisi” oppure vuoi strutturarti per la crescita in modo tale che lo sviluppo accada in modo più controllato possibile?

Possono essere tanti gli scenari. Ed è importante capire che non c’è quello giusto o quello sbagliato. Si tratta di aziende e, proprio come le navi, attraversano mari e tempeste di ogni tipo. Qualcuna è più robusta e riesce a cavalcare le onde più alte senza soffrire troppo, altre imbarcano acqua più facilmente. In ogni caso, esiste sempre una soluzione per ritrovare la rotta verso terre ricche e accoglienti.

Basta avere la guida giusta.